I tuoi risultati di ricerca

L’asta immobiliare è il processo di compravendita mediante offerte che si conclude con la vendita al migliore offerente. Ricorrono all’asta i creditori dell’esecutato che desiderano ottenere una liquidità con la quale soddisfare, in tutto o in parte, i propri crediti. Può essere conveniente perché ci si può aggiudicare un immobile a un prezzo inferiore, talvolta anche molto inferiore, rispetto al suo valore di mercato. Inoltre, ogni volta che un’asta va deserta, ossia quando il bene immobile non viene aggiudicato, esso verrà rimesso all’asta a distanza di alcuni mesi a un prezzo ridotto del 25% (percentuale prevista dalla legge). Al momento del trasferimento della proprietà il giudice ordinerà che le ipoteche e i pignoramenti siano cancellati, così che l’aggiudicatario otterrà la proprietà del bene libera da pesi e gravami.

Non è tutto oro quel che luccica!

Nella perizia è indicato il prezzo base di vendita dell’immobile che è stabilito da un perito nominato dal giudice. Inoltre sono riportate alcune nozioni di massima riguardanti l’immobile come l’identificazione catastale, la planimetria, lo stato di manutenzione, la descrizione di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive). Sono riportati anche alcune informazioni come l’esistenza di debiti verso il condominio e se l’immobile è libero oppure occupato.

Queste nozioni, però, sono spesso incomplete od obsolete e, se si vuole andare a constatare di persona qual è il reale stato interno dell’immobile, è possibile farlo solo insieme al custode giudiziario che ha l’incarico del giudice di occuparsi dell’immobile pignorato. Spesso l’incaricato però è assente, e ancora più spesso, l’inquilino esecutato non favorisce una conoscenza più approfondita che potrebbe contribuire ad abbassare il prezzo della vendita.

Per poter partecipare ad un’asta è necessario effettuare un deposito secondo le indicazioni stabilite nell’avviso d’asta e presentare la domanda con le documentazioni richieste e nelle modalità stabilite per legge.

Tali procedure variano a seconda che sia un’asta “in busta chiusa” oppure a “saldo e stralcio”.

Nel caso di aggiudicazione, il giudice produce il decreto di trasferimento, che è il documento che trasferisce all’aggiudicatario il bene espropriato.

Se hai altre domande chiamaci subito, saremo felici di aiutarti in qualsiasi momento.

  • Ricerca avanzata